Gaion Agricoltura | PRODOTTI FITOSANITARI
15631
page,page-id-15631,page-child,parent-pageid-15600,page-template,page-template-full_width,page-template-full_width-php,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-7.9,wpb-js-composer js-comp-ver-4.9.1,vc_responsive

PRODOTTI FITOSANITARI

prodotti-fitosanitari-diserbanti

Prodotti che vengono utilizzati per il controllo delle erbe infestanti. Si distinguono, in base alle modalità d’azione in:

 

  • Erbicida: diserbante che agisce direttamente sulla pianta nelle prime fasi di sviluppo
  • Antigerminello: erbicida che controlla le infestanti tra la germinazione e la fase di plantula
  • Geosterilizzante: erbicida che rende il terreno inadatto allo sviluppo delle piante.
prodotti-fitosanitari-funghicidi

Appartengono a questa categoria di prodotti tutti i principi attivi la cui azione è diretta contro i patogeni fungini. Per convenzione, ogni principio attivo che svolge la sua attività contro i funghi, viene chiamato “FUNGHICIDA o ANTICRITTOGAMICO”.

 

  • Azione preventiva: il principio attivo agisce prima che il fungo si sia “ancorato” nei tessuti del vegetale
  • Azione curativa: il principio attivo agisce nei confronti di un fungo che ha già invaso il vegetale; l’azione può essere devitalizzante o staticizzante
  • Azione eradicante o antisporulante: il principio attivo agisce “tardivamente”, quando cioè il fungo ha già colpito i tessuti vegetali, ha compiuto un ciclo riproduttivo ed “evade” da essi, con spore o altri elementi di fruttificazione, per attuare una reinfezione. L’azione è rivolta agli organi di propagazione (es. spore).

La capacità di penetrare o meno nei tessuti vegetali divide i fungicidi in due grandi categorie:

 

  • Esofarmaci: sono chiamati anche di “copertura”; sono principi attivi non in grado di penetrare nei tessuti vegetali e, pertanto, esplicano la loro azione all’esterno dei tessuti stessi. L’azione nei confronti del patogeno è, quasi sempre, di tipo preventivo; sono molto soggetti all’azione dilavante e degradante degli agenti atmosferici
  • Endofarmaci: sono principi attivi in grado di entrare all’interno dei tessuti vegetali e, pertanto, esplicano la loro azione all’interno dei tessuti vegetali.

A seconda del tipo di penetrazione essi vengono ulteriormente divisi in:

 

  • Citotropici: entrano nei tessuti, ma sono poco mobili
  • Translaminari: vengono assorbiti e godono di una certa mobilità laterale e orizzontale
  • Sistemici:vengono assorbiti e traslocati con il flusso xilematico.

L’azione del fungicida può essere:

 

  • Specifica: rivolta ad un solo patogeno
  • A largo spettro d’azione: sono attivi nei confronti di più patogeni
prodotti-fitosanitari-insetticida

Appartengono a questa categoria di prodotti tutti i principi attivi la cui azione è diretta contro gli insetti.

La classificazione degli insetticidi è strettamente legata alla modalità di penetrazione nel corpo dell’insetto fitofago; sulla base di questo criterio distinguiamo tre diverse vie di penetrazione:

 

  • Per ingestione: il principio attivo viene assunto con il vegetale contaminato di cui l’insetto si nutre
  • Per contatto: il principio attivo viene assunto attraverso il tegumento; l’assunzione può avvenire:
    • *direttamente durante il trattamento: l’insetto viene “bagnato” dall’emulsione diffusa
    • *dopo il trattamento: questa modalità è dovuta alla persistenza del prodotto insetticida sul vegetale che determina il contatto al passaggio dell’insetto
  • Per inalazione: il principio attivo, di natura gassosa, viene assunto attraverso gli stigmi e raggiunge il sistema respiratorio interno provocando l’intossicazione e la morte dell’insetto.
prodotti-fitosanitari-fitoregolarote

Prodotti che controllano le fisiopatie e modificano alcune funzioni fisiologiche della pianta. Agiscono in posti diversi.

prodotti-fitosanitari-diserbanti

Prodotti che vengono utilizzati per il controllo delle erbe infestanti. Si distinguono, in base alle modalità d’azione in:

 

  • Erbicida: diserbante che agisce direttamente sulla pianta nelle prime fasi di sviluppo
  • Antigerminello: erbicida che controlla le infestanti tra la germinazione e la fase di plantula
  • Geosterilizzante: erbicida che rende il terreno inadatto allo sviluppo delle piante.
prodotti-fitosanitari-funghicidi

Appartengono a questa categoria di prodotti tutti i principi attivi la cui azione è diretta contro i patogeni fungini. Per convenzione, ogni principio attivo che svolge la sua attività contro i funghi, viene chiamato “FUNGHICIDA o ANTICRITTOGAMICO”.

 

  • Azione preventiva: il principio attivo agisce prima che il fungo si sia “ancorato” nei tessuti del vegetale
  • Azione curativa: il principio attivo agisce nei confronti di un fungo che ha già invaso il vegetale; l’azione può essere devitalizzante o staticizzante
  • Azione eradicante o antisporulante: il principio attivo agisce “tardivamente”, quando cioè il fungo ha già colpito i tessuti vegetali, ha compiuto un ciclo riproduttivo ed “evade” da essi, con spore o altri elementi di fruttificazione, per attuare una reinfezione. L’azione è rivolta agli organi di propagazione (es. spore).

La capacità di penetrare o meno nei tessuti vegetali divide i fungicidi in due grandi categorie:

 

  • Esofarmaci: sono chiamati anche di “copertura”; sono principi attivi non in grado di penetrare nei tessuti vegetali e, pertanto, esplicano la loro azione all’esterno dei tessuti stessi. L’azione nei confronti del patogeno è, quasi sempre, di tipo preventivo; sono molto soggetti all’azione dilavante e degradante degli agenti atmosferici
  • Endofarmaci: sono principi attivi in grado di entrare all’interno dei tessuti vegetali e, pertanto, esplicano la loro azione all’interno dei tessuti vegetali.

A seconda del tipo di penetrazione essi vengono ulteriormente divisi in:

 

  • Citotropici: entrano nei tessuti, ma sono poco mobili
  • Translaminari: vengono assorbiti e godono di una certa mobilità laterale e orizzontale
  • Sistemici:vengono assorbiti e traslocati con il flusso xilematico.

L’azione del fungicida può essere:

 

  • Specifica: rivolta ad un solo patogeno
  • A largo spettro d’azione: sono attivi nei confronti di più patogeni
prodotti-fitosanitari-insetticida

Appartengono a questa categoria di prodotti tutti i principi attivi la cui azione è diretta contro gli insetti.

La classificazione degli insetticidi è strettamente legata alla modalità di penetrazione nel corpo dell’insetto fitofago; sulla base di questo criterio distinguiamo tre diverse vie di penetrazione:

 

  • Per ingestione: il principio attivo viene assunto con il vegetale contaminato di cui l’insetto si nutre
  • Per contatto: il principio attivo viene assunto attraverso il tegumento; l’assunzione può avvenire:
    • *direttamente durante il trattamento: l’insetto viene “bagnato” dall’emulsione diffusa
    • *dopo il trattamento: questa modalità è dovuta alla persistenza del prodotto insetticida sul vegetale che determina il contatto al passaggio dell’insetto
  • Per inalazione: il principio attivo, di natura gassosa, viene assunto attraverso gli stigmi e raggiunge il sistema respiratorio interno provocando l’intossicazione e la morte dell’insetto.
prodotti-fitosanitari-fitoregolarote

Prodotti che controllano le fisiopatie e modificano alcune funzioni fisiologiche della pianta. Agiscono in posti diversi.